Loading
Mag 25, 2020

Pronta,via!

Giulia Cuzzi
scritto da Giulia Cuzzi
nella categoria Coworkers

Cosa avrei voluto dire di me, come mi sarei presentata, in tempi non sospetti. Poi la pandemia ha mischiato le carte e tutto è stato messo in stand-by. Ma le motivazioni che mi hanno spinto ad approdare al coworking di Spazio010, oggi più che mai, sono le stesse.

Sempre di corsa, una borsa che assomiglia ogni giorno di più ad una valigia e un mare di poi lo faccio pronti all’ uso. Eccomi qua: Giulia, 40 anni appena compiuti. Maestra, mamma, moglie, una cagnolina, una casa, mille idee. Una tra tutte, Scrivere. Perché lo sento nelle mie corde, perché è un modo per vivere infinite vite, perché mi entusiasma, perché mi sazia. Io e la tastiera del computer avevamo rotto da quindici anni, non per poco amore ma non era il momento giusto. Ci sentivamo ancora, ci cercavamo spesso insomma non era finita. Finché per caso ci abbiamo riprovato e da qualche mese abbiamo di nuovo una relazione stabile, una felicità indescrivibile. Certo, dopo il lavoro. Dopo aver accompagnato le ragazze alle attività. Dopo aver impostato pranzi e cene. Dopo le lavatrici, le camicie, la spesa. Sembra la parodia di cenerentola, ma la vita di una donna è fatta di tutti questi eccitanti momenti e anche di più. Il tempo per scrivere quindi quando arriva? Quando le idee si appannano e al massimo arrivi a sdraiarti sul divano. Ai tempi dell’università la notte è sempre stata il mio asso nella manica, un’alleata preziosa con cui preparare i migliori esami. Ma qualcosa è cambiato e io devo inventarmi qualcosa perché ci sono parti che per alcuni periodi si assopiscono, vanno in letargo, ma poi tornano più forti di prima e chiedono di essere ascoltate. E tu le vuoi ascoltare, ma tanto. Ci penso e la soluzione arriva improvvisa in piena notte. Prendi una postazione nel coworking di Spazio010 sussurra una vocina. Ma. Bo. Ci penso. Flash di sensazioni positive. Ci torno. Occhi accesi e bocca aperta come davanti allo zucchero filato. Ci torno. A volte la scelta giusta è seguire la scia della meraviglia. Ci torno. Sarà l’occasione che cercavo? SI. Il giusto compromesso tra uscire di casa e chiudermi in un ufficio. Questo per ora so del coworking. Quel prefisso co- mi fa pensare che non mi sentirò sola, mi rassicura e per ora mi basta. Decido, ci torno.

Lascia un commento

×

Ciao!

Vuoi parlare con noi? Clicca qui sotto per chattare

× Scrivici

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi